SPEDIZIONE GRATUITA DA 29€
0
Il tuo Carrello

Come pulire gioielli in argento 925

Con il passare del tempo e il contatto con gli agenti climatici l’argento può perdere la sua lucentezza e apparire annerito. Fortunatamente ci sono diversi metodi fai da te per risolvere. Ecco come pulire gioielli in argento 925.

Gioielli in argento 925 anneriti: le cause

Trascurare i gioielli in argento 925 è un classico errore. Se non vengono puliti regolarmente perdono il loro proverbiale aspetto lucido e possono annerire. La principale causa è riconducibile al fenomeno di ossidazione. Infatti, il metallo a contatto con l’aria reagisce e tende a diventare nero con il passare del tempo.

La seconda causa è riconducibile al corpo umano. Nello specifico, l’argento a contatto con gli acidi della pelle ugualmente ossida, soprattutto se la persona che indossa l’anello ha una sudorazione acida (pH alto).

Come prevenire l’ossidazione dell’argento

Prima di scoprire quali sono i metodi per pulire gioielli in argento 925 c’è anche la possibilità di prevenire o quanto meno di rallentare il tutto con delle buone abitudini. La prima è di riporre i gioielli nel cassetto e non lasciarli sul comodino. In questo modo non viene a contatto con l’aria. Inoltre, se si ha una pelle con pH alto allora è consigliabile lavare le mani quante più volte possibile nell’arco di una giornata, soprattutto quando si indossano gioielli.

Come pulire gioielli in argento 925 anneriti

Anello Chevalier Glitter Studs by Mineda

Passiamo ora a scoprire come pulire i gioielli in argento 925 anneriti. Per farli splendere ci sono dei prodotti che assicurano un buon risultato come l’aceto, la birra, il dentifricio e il bicarbonato. Dunque non è necessario acquistare uno specifico detergente ma è sufficiente usare articoli solitamente già presenti in casa.  Per le caratteristiche dell’argento 925 è consigliabile adoperare il bicarbonato e il dentifricio. Il procedimento è peraltro moto semplice.

Per prima cosa si fa bollire l’acqua in una pentola e quindi la si copre con un foglio di alluminio. Bisogna far attenzione a posizionare la parte più opaca verso il basso. Successivamente si aggiungono 2 cucchiai di bicarbonato di sodio e si immergono i gioielli lasciandoli all’interno per circa un quarto d’ora. Si tolgono e si puliscono con un classico panno morbido e il gioco è fatto. Se il risultato non dovesse essere soddisfacente è consigliabile rifare il procedimento.

Se ami particolarmente i gioielli in argento 925, clicca qui e potrai visionare gli articoli firmati Mineda.